Inizio primavera a Roma

Inizio primavera a Roma

Già dall'inizio di febbraio la natura a Roma inizia lentamente a fiorire, e con essa "fiorisce" il traffico di pellegrinaggi nella nostra casa e nell'intera Città Eterna. All'inizio del mese è arrivato un gruppo di parrocchiani di Šumperk con il loro parroco padre Slawomir, tra i partecipanti c'era la signora Borisa, la pellegrina più anziana nella nostra casa per il momento (90), che ha gestito l'impegnativo programma con rispettabile leggerezza. La metà di febbraio appartiene tradizionalmente alla celebrazione degli apostoli slavi S. Cirillo e Metodio, che sono nella Chiesa romana nel calendario 14.2. La santa messa solenne di quest'anno presso la tomba di S. Cirillo nella Basilica di S. Kliment è stato organizzato, pur mantenendo l'alternanza di varie nazioni slave, dal Collegio Nepomuceno nella colaborazione con l'ambasciatore della repubblica Ceca presso la Santa Sede Václav Kolaja. Il celebrante principale è stato l'amministratore dell'arcidiocesi di Olomouc, vescovo Nuzík. Nell'ultimo weekend di febbraio, Velehrad ha vissuto un'esperienza rara: giovane suore domenicane di varie congregazioni di tutta Europa si sono riunite e hanno vissuto il loro incontro di formazione nella sala di accoglienza sotto forma di conferenza con laboratori. A marzo si sono alternati a Velehrad diversi gruppi scolastici e parrocchiali di diverse parti della Repubblica Ceca e Slovacca, di rito orientale e latino. Il tempo delle vacanze primaverili ci ha portato famiglie intere, anche nonne con nipoti…

I volti del Vaticano dei Carcerati

Mostra I volti del Vaticano dei Carcerati

Fino alla metà di febbraio sarà possibile vedere una mostra dei quadri della signora Barbora Pavelková, che lavora sotto lo pseudonimo Claudi Ondok, nella casa delle ferie Velehrad. Si tratta di ritratti di grandi personaggi, sopratutto della Chiesa cattolica ceca, imprigionati nei prigioni comunisti, personaggi noti e meno noti, sacerdoti e laici, uomini e donne, personalità della Chiesa ufficiale e cosiddetta clandestina. C'è anche un ritratto di padre Petr Ondok, un amico di famiglia, da cui la pittrice ha preso in prestito parte del suo nome d'arte.

La mostra si svolge sotto gli auspici dell'ambasciatore ceco presso la Santa Sede, Václav Kolaja. La inaugurazione festiva è avvenuta il 18 novembre 2022 in occasione dell'anniversario della Rivoluzione di Velluto e della riconquista della libertà con la partecipazione dei membri del corpo diplomatico e rappresentanti della comunità ceca a Roma.

La Parrocchia di Valašské Klobouky a Roma

La Parrocchia di Valašské Klobouky a Roma

Tra numerosi pellegrinaggi parrocchiali ospitati quest'anno dalla nostra casa, la parrocchia di Valašské Klobouky ha attirato l'attenzione con il suo concetto originale. Dato dal interesse grandissimo di vivere insieme il pellegrinaggio a Roma, qui si sono alternati due gruppi in due turni – il primo dal 5 all'8 novembre,  pellegrini arrivati ​​in autobus, poi dal 9 all’13 novembre quelli che sono arrivati ​​in aereo. I loro padri spirituali si sono incaricati di organizzare il pellegrinaggio e di accompagnare i loro parrocchiani. Entrambi i gruppi sono riusciti a creare un'atmosfera calda, che  hanno condiviso con gli altri ospiti della casa Velehrad (non solo)cantando canzoni tradizionali...

Assemblea 2022

Assemblea 2022

Nella settimana dal 17.-21.10. si è tenuta l'assemblea generale annuale del Centro Religioso Boemo Velehrad. Dopo una pausa di due anni causata dal covid, più membri hanno potuto incontrarsi di nuovo fisicamente, alcuni hanno preso parte all'incontro online, tra cui alcuni vescovi. Dopo le serie giornate lavorative, c'è stata anche l'occasione per vivere insieme momenti di devozione e relax durante un viaggio ad Orvieto e a Bolsena, luoghi legati al sacerdote ceco Pietro ed al miracolo eucaristico, che è diventato lo slancio per l'introduzione del Corpus Domini. Una tappa a Frascati è servita a completare le esperienze condivise.

San Venceslao 28.9.2022

San Venceslao 28.9.2022

Come ogni anno, la comunità ceca a Roma ha avuto l'opportunità, insieme ai pellegrini provenienti da casa, di festeggiare il Santo Patrono Venceslao con la santa messa nella lingua ceca nella Basilica di S. Pietro in Vaticano. Da Litoměřice è venuto a presiedere questa liturgia Vescovo Mons. Jan Baxant alla guida di un gruppo di pellegrini dei suoi membri diocesani. Non ha mancato di dire che anche la vetrata bellissima dello Spirito Santo nella Basilica proviene dalla sua diocesi. La Casa per ferie Velehrad ha avuto l'onore di fornire al vescovo e ai pellegrini della sua diocesi dell'ospitalità.

La messa solenne è stata seguita dalla processione tradizionale all'altare di S. Venceslao con il canto della Corale di San Venceslao e inno nazionale ceco. La santa messa hanno concelebrata molti sacerdoti cechi, non solo quelli che vivono a Roma, ma anche quelli che sono venuti da casa o altrove. L'accompagnamento musicale è stato fornito dalla Filarmonica di Teplice insieme alla coro misto di Kühn. Il giorno dopo hanno interpretato nella Basilica di San Giovanni in Laterano l'oratorio L´Ispiro dell´eternità in occasione della presidenza della Repubblica Ceca nel Consiglio dell'UE.

Esercizi dei vescovi cechi e benedizione della casa Velehrad

Esercizi dei vescovi cechi e benedizione della casa Velehrad

Dal 7 al 12 marzo 2222, la casa Velehrad ha ospitato vescovi cechi e moravi, che qui hanno preso parte ad esercizi spirituali. Questi sono stati dati loro da P. Radek Tichý, che insegna liturgia al KTF di Praga. Oltre a visitare alcune basiliche e chiese, hanno potuto arricchirsi con le conferenze di altri ospiti. Sabato 12.3. poi dopo la s. messa ha benedetto l'arcivescovo di Olomouc e presidente della CBK Mons. Jan Graubner complesso recentemente ricostruito. Ai festeggiamenti hanno partecipato anche gli architetti ing. Nuccio, ing. Cherubini, ing. Bianchi, capo dell'impresa edile A. Paolantoni e P. Jaromír Zádrapa, che era all'inizio della ricostruzione.

Visita dei vescovi dalla Rep. Ceca Ad limina

Visita dei vescovi dalla Rep. Ceca Ad limina

Dal 7 al 14 novembre 2021, la casa Velehrad ha ospitato i vescovi dalla Repubblica Ceca durante la loro visita ad limina. Lunedì 8.11. ha avuto luogo l'inaugurazione della mostra su P. Bula e P. Drbola, che si trova nella sala Velehrad. Abbiamo avuto l'opportunità di celebrare le S. Messe con i vescovi nelle basiliche principali e il giovedì la S. Messa è stata celebrata nella cappella di Velehrad. Dopo di lei, i vescovi si sono incontrati con il S. Padre in Vaticano e gli fecero anche dei regali, uno dei quali era un reliquiario di vetro con le reliquie di S. Zdislava. Sabato 13.11. i vescovi, insieme ad altri, si recarono in pullman ad Assisi, dove nella basilica di S. Chiara è stata celebrata la S. Messa dalla festa di S. Agnese di Boemia. Uno dei luoghi visitati era la chiesa con tomba Beato Carlo Acutis.

Assemblea generale 2021

Assemblea generale 2021

L'11 e il 12 ottobre 2021 si è svolta nella casa di pellegrino l'Assemblea generale dell'Associazione Velehrad. Anche quest'anno, le misure relative all'ondata di coronavirus hanno impedito alla maggior parte dei membri di partecipare personalmente. I "locali" si sono incontrati, P. Bohuslav Švehla è venuto dalla Germania e P. Hynek Šmerda dalla Repubblica Ceca. Grazie al telepresenza, tuttavia, siamo stati in grado di connetterci con altri membri in America, Svizzera e, naturalmente, soprattutto nella Repubblica Ceca. Anche tre vescovi hanno trovato il tempo di incontrarsi. L'incontro ha portato nuovi stimoli, soprattutto nel campo della promozione della casa. Era anche il momento per un incontro amichevole in un pranzo comune e alcuni hanno accettato l'invito a un tradizionale viaggio del giovedì.

Solenità di San Wenceslao 2021

Solenità di San Wenceslao 2021

Nel giorno della Festa di S. Venceslao, i pellegrini cechi erano riuniti nella Basilica di S. Pietro, dove il cardinale slovacco Jozef Tomko ha celebrato insieme ai sacerdoti presenti la S. Messa. Oltre ai studenti di Nepomuceno, due piccoli ministranti, Timoteo e Damiano, servivano con il suo padre all'altare. Dopo la Messa abbiamo poi onorato il santo patrono del nostro paese con la preghiera e il canto della corale di San Venceslao all'altare di S. Venceslao nella basilica.